CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Sport

Incredibile Avellino, sbanca Lanciano per 2-1 e la salvezza si avvicina.

Incredibile Avellino, sbanca Lanciano per 2-1 e la salvezza si avvicina.

Partita difficile ma non impossibile. L'Avellino scende  al " Guido Biondi", arbitro Martinelli di Roma contro il Lanciano di Maragliulo che cerca di uscire dalle sabbie mobili della classifica dopo i sette punti di penalizzazione. Una buona squadra, quella abruzzese, con giocatori di livello come Di Francesco  e Ferrari che arriva dal pareggio a Cagliari e che  ha trovato con il nuovo trainer, gli stimoli giusti per essere competitiva con chiunque.
Mister Tesser arriva con la squadra " incerottata " per l'importante assenza di Castaldo, Rea, Tavano, Pisano, lo squalificato Paghera e Migliorini.
Ci sarà una folta rappresentanza di tifosi biancoverdi, circa 500 fans, che accompagneranno i lupi dopo la buona prestazione di Vercelli e l'aver ritrovato la squadra   con la giusta grinta e compattezza con il ritorno dell'allenatore di Montebelluna. 
La ritrovata autostima, rabbia e in particolare il gioco, potranno essere le armi vincenti dei biancoverdi che lanciano la indeita coppia d'attacco Joao Silva - Mokulu.
LE FORMAZIONI
VIRTUS LANCIANO: CRAGNO,SALVIATO;AQUILANTI,AMENTA,DI MATTEO, VASTOLA ( al 68 Milinkovic),BACINOVIC,VITALE ( al 15 Rigione),MARILUNGO,DI FRANCESCO, FERRARI( al 38 Bonazzoli) - ALLENATORE:PRIMO MARAGLIULO 
A DISPOSIZIONE : Antonino,Casadei,Bonazzoli,Di Filippo,Rigione,Padovan, Rocca,Milinkovic,Giandonato.
AVELLINO  :  FRATTALI, BIRASCHI( all'80 Nica),JIDAYI,CHIOSA,VISCONTI,D'ANGELO,ARINI, GAVAZZI( al 28 Bastien),INSIGNE,JOAO SILVA, MOKULU( al 79 D'Attilio). ALLENATORE: ATTILIO TESSER 
A DISPOSIZIONE: Bianco,Offredi,Nica,Ventola, Pucino,Sbaffo,Bastien, D'Attilio.
ARBITRO : Daniele Martinelli della sezione Roma
AMMONITI : al 16 D'Angelo,al 17 Ferrari, al 38 Arini, al 56 Biraschi, al 78 Insigne, all'89 Nica, all'89 Di Francesco.
ESPULSI : all'11 Amenta 
R E T I  - al 13 MOKULU,21 JOAO SILVA, al 25 SALVIATO,
PRIMO   TEMPO -

Si comincia.  Maglia rossonera per il Lanciano, gli irpini in maglia arancione con il verde lupo in evidenza.
Dopo due minuti provvidenziale salvataggio di Jidayi su incursione del Lanciano. Primo calcio d'angolo per i padroni di casa senza esito.
Al 5 azione dell'Avellino con Mokulu che smarca Insigne, passaggio a Gavazzi e Cragno para a terra.
Lanciano comunque arrembante e al 7 su errore di Chiosa, L'ex Vastola tenta di infilarsi in area ma viene fermato in angolo.
AL 10 RIGORE per l'AVELLINO. Sgambettato Mokulu da Amenta che viene ESPULSO.
MOKULU dal dischetto: Para Cragno che ribatte, arriva Gavazzi e il portiere respinge, di nuovo MOKULU e RETE. LANCIANO 0 - AVELLINO 1
Il trainer del Lanciano corre ai ripari: esce Vitale ed entra Rigione.
Al 16 primo cartellino giallo, e' D'Angelo ad incorrere nell'ammonizione di Martinelli.
Al 17 ammonito Ferrari per fallo su Arini.
RADDOPPIA L'AVELLINO con JOAO SILVA: perfetto colpo di testa sulla punizione di Insigne che batte Cragno. LANCIANO 0 - AVELLINO 2
Al 22.mo ammonito Jidayi per fallo su Ferrari.
Al 25 CALCIO di rigore per il LANCIANO per trattenuta in area di Biraschi su Di Francesco. Tira FERRARI para Frattali! sulla respinta segna SALVIATO.
LANCIANO 1 - AVELLINO 2
Pericolosi ancora gli abruzzesi con Vastola imbeccato da Marilungo! il colpo di testa di poco sulla traversa.
Brutta tegola al 28 per i lupi: esce GAVAZZI infortunato, entra BASTIEN.
Al 30 improvviso tiro del portoghese Joao Silva che sfila di un nulla alla sinistra di Cragno.
Subisce l'Avellino da un paio di minuti nonostante il Lanciano in dieci uomini.
Lupi comunque sempre in palla con il match sempre agonisticamente valido.
Al 31 BASTIEN tiro da fuori area che sibila alla destra di Cragno. Bel tiro di poco al lato!
Avellino che si dimostra compatta con la "cura" TESSER : sebbene incerottata per i troppi infortuni, la compagine biancoverde ha la giusta grinta.
Al 38.mo ammonizione anche per Arini per fallo su Ferrari che esce sostituito da F.Bonazzoli.
Ultimo minuto della prima frazione di gioco e INSIGNE approfittando di un errore della difesa del lanciano impegna a terra il portiere avversario.
L'arbitro concede tre minuti di recupero giustificati per le sostituzioni e i secondi persi per i calci di rigore.
Tesser in maniche di camicia invita i lupi a stringere  i denti. 
Ancora Insigne su assist di Bastien e Cragno para.
All'ultimo istante punizione per il Lanciano dal limite e Frattali e l'Avellino si salvano per la deviazione della barriera che sbatte il pallone sul PALO.
Termina il primo tempo: bella partita, buon Avellino e indomito Lanciano.

S E C O N D O   T E M P O -
Si ritorna in campo. Partita spettacolare come all'andata con la vittoria dei lupi al Partenio in rimonta per 3-2.
Al 48 ottima percussione di capitan D'Angelo che si procura un calcio d'angolo risultato infruttuoso.
Avellino sempre pericoloso anche al 50mo con Joao Silva dopo palla ribattuta, il tiro termina al lato.
Al 51.mo grandissima azione di DI FRANCESCO che si libera di due avversari e solo davanti a Frattali viene miracolosamente fermato dal ritorno di Jidayi.
Partita vibrante con azioni dall'una e dall'altra parte. Sempre pericoloso il Lanciano, lupi in agguato per mordere..
Al 56 ammonito BIRASCHI che salterà la prossima interna con il Como.
Al 57 infortunio a Chiosa colpito involontariamente dai tacchetti al capo ed esce dal campo per le cure dei sanitari.
Rientra Chiosa che subito si mette in mostra salvando su Marilungo.
Al 60.mo azione dei biancoverdi e INSIGNE con un gran tiro fa sfilare la palla di poco alta sulla traversa.
Ancora azioni e difesa dell'Avellino sempre sotto pressione, ma i lupi fanno buona guardia.
Il Lanciano al 68 cambia Vastola con Milinkovic proveniente dalla Salernitana.
Si fanno sentire i supporters dell'Avellino che incitano la squadra.
AVELLINO che si "mangia" il TERZO gol! con Insigne prima che conclude su Cragno in uscita e sulla ribattuta Mokulu si fa ribattere il tiro dal portiere.
Ottima l'occasione creata da Insigne che gioca con grande personalità e dimostra le sue enormi potenzialità!
Un quarto d'ora alla fine più il recupero: ritmi sempre alti e squadre sempre vive.
Al 76mo azione di Di Francesco che entra in area, su contrasto con Biraschi cade a terra e invoca il rigore. L'arbitro non cade nella trappola.
Al 77 ancora Insigne, tiro dall'ingresso area e para Cragno.
Al 78 allontanato dal campo TESSER.
Al 79mo ammonito Insigne per fallo su Martinelli.
Un minuto dopo l'Avellino cambia Mokulu con D'Attilio e pochi secondi dopo l'infortunato Biraschi con Nica.
All'82 preziosissimo JIDAYI che toglie una pericola palla in area sul lanciato Di Francesco.
All'84 FRATTALI salva l'Avellino con una grande parata a terra su tiro di BONAZZOLI dal centro area.
Lanciano mai domo sebbene in dieci uomini. L'Avellino con grande determinazione e con un Jidayi insuperabile controlla il risultato.
Un minuto al termine e Nica viene ammonito unitamente a Di Francesco.
Cinque minuti di recupero.
Si fanno sentire i 500 tifosi dell'Avellino. Mancano 120 secondi e l'Avellino tiene.
Ultimi fuochi tra abruzzesi e irpini per una partita che i lupi vincono con merito.
A tre turni dal termine del campionato e con sette di vantaggio dalla zona play out, i biancoverdi di Tesser hanno posto le basi per la SALVEZZA.
Squadra grintosa, nonostante le assenze, ben messa in campo con Insigne ispiratore e le due punte che hanno creato le basi per la vittoria.
Non e' stata una partita facile: onore al Lanciano in dieci uomini per circa 80 minuti che ha sempre lottato per non soccombere.
L'Avellino di oggi, con la cura e l'autostima ritrovata con l'arrivo di Tesser, ha sempre tenuto testa all'avversario.
Ottima la prova di Jidayi, del robusto centrocampo e del portoghese Joao Silva alla prime rete tra i lupi.
Ora si può iniziare a..respirare e creare la certezza con la prossima da non sottovalutare con il Como del prossimo campionato in serie B.

Condividi: