CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Sport

Scandone sconfitta a Teramo dopo l’Overtime. 99-97 come all’andata

Scandone sconfitta a Teramo dopo l’Overtime. 99-97 come all’andata

Teramo-  Schiantata all’over time la Scandone di Vitucci, bloccata da una solida Teramo e dall’ex di turno, uno straordinario Drake Diener (29 pt , 11 assist).  A nulla è servita la sontuosa prestazione di Simon Szewczyk che chiuderà la gara con 34 punti e di Linton Johnson 21pt. Gara comunque di rilievo oscurata da i soliti problemi legati alla panchina corta e all’ambulatorio troppo affollato oltre che ad una percentuale al tiro libero del 44% che ha inciso sulle sorti del risultato. Senza Dean e Troutman Viticci schiera il quintetto di Biella con Green alla regia, Lawers, Thomas, Johnson e Szewczyk risponde coach Ramagli con Zoroski, Diener, De La Fuente, Davis e Fletcher.

PRIMO QUARTO

Il primo quarto si apre nel segno dell’equilibrio con Szewczyk e Davis in grande evidenza entrambi a segno da tre. Il traghettatore del Palascapriano è Zoroski che guida Teramo fino al time out chiesto da Vitucci successivamente all’antisportivo chiamato a Thomas. Siamo sul 16-9. Si torna in campo e si riparte dal solito Zoroski che la mette da tre, non è da meno Spinelli, subentrato a Lawers, che mette la sua impronta sui primi dieci minuti di gara riportando Avellino sul 25- 19. Al primo intervallo Teramo conduce 27-19

SECONDO QUARTO


Il secondo quarto si apre nel segno di Simon Szewczyk che piazza un mini break riportando i Lupi sotto. La risposta di De La Fuente non si fa attendere mentre Simon continua a tirare e a litigare col ferro e concedendo a Teramo l’ennesimo vantaggio (32-25 al 15′). Contravvenendo alle consuetudini Lawers sbaglia dalla lunetta mentre Diener non perdona sotto canestro e porta i suoi sul +12 costringendo Vitucci al time out. Dopo la strigliata Green capisce che è il suo momento e piazza una tripla da 8mt portando il risultato sul 44-37 per i padroni di casa. Lo stop questa volta lo chiama Ramagli. Si rientra in campo con Spinelli che imita Lawer sui liberi e lascia 2pt per strada, il tutto mentre Diener non molla un tiro (48-39). Fletcher porta i suoi sul massimo vantaggio +12. Jhonson accorcia le distanze di 2 e manda le squadre negli spogliatoi con i lupi sotto di 10.

TERZO QUARTO

Dopo l’intervallo l’Air conquista due possessi gasata dalla tripla doppia di Green che porta il risultato sul 53-47 per i padroni di casa. Szewczyk è decisamente in giornata favorevole e lo dimostra portando Avellino sotto di 4 e mettendo la firma su un parziale di 8-0 per i biancoverdi. Coach Ramagli è costretto al tempo e rimanda in campo i suoi decisamente più attivi (59-51). Le fasi finali del penultimo pezzo di gara fanno registrare la fragilità delle difese che concedono l’onore delle conache ai soli Diener e Green, mentre De La Fuente e Davis vanno in doppia cifra. Szewczyk è l’ultimo a mollare e lo dimostra mettendo 5pt di fila bloccando il risultato sul 68-64 con Avellino sotto di 4 al 29′. Al riposo si va con Teramo sopra di 3 grazie a Green che chiude il quarto mettendo la sua personale quarta tripla.

ULTIMO QUARTO


Ultimo quarto nel segno di Szewczyk che ristabilisce la parità sul 70-70 grazie ad una tripla. Jhonson porta i lupi sul massimo vantaggio (+5) mentre Diener non sta a guardare e riporta la gara sul 77 pari. Prima che Green arrivi al quarto fallo Diener prende un importantissimo rimbalzo, peggio fa Young che ne mette 0 su 4 dalla lunetta facendosi emulare da Spinelli( 85-85). Parità alla fine dei 40′, overtime.

OVER TIME


L’over time si apre con i 2 pt di Fletcher che poco dopo lascerà il parquet per i 5 falli(89-87). L’ex Diener continua a macinare punti contrastato da Thomas molto meno da Green al limite dei falli, che segue Fletcher e si accomoda in panchina. Teramo è a +1 e la panchina di Avellino paga gli infortuni. Thomas mette la sua ultima tripla sul ferro, mentre entrano i due punti di Johnson(95-94). E’ Fuiz a prendersi gli ultimi liberi e a fermare il risultato sul 99-97 per i padroni di casa.

Condividi: