CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Sport

Troppe occasioni da rete sprecate da Ardemagni, ma un punto che fa morale dei lupi a Vicenza

Troppe occasioni da rete sprecate da Ardemagni, ma un punto che fa morale dei lupi a Vicenza

Due squadre con percorsi per molti aspetti simili con la scarsa vena dei due attacchi: Vicenza ed Avellino si incontrano alle 15.00 al Menti con l'obiettivo di evitare ulteriori scossoni alle classifiche deficitarie. L'Avellino di Toscano fanalino di coda non potrà avere alibi:due pareggi in casa e tre sconfitte su cinque partite con il peggior attacco della categoria con solo due reti. Nonostante le assenze di Gavazzi, Castaldo e Lasik, prova  ad ottenere un riscatto per recuperare fiducia per uscire dalla delusione e dalle critiche che sono piovute addosso dopo le sconfitte di Verona e Cittadella in casa.
Ci saranno novità nell'undici che scenderà in campo.In particolare il ritorno di William Jidayi davanti alla difesa davanti al trio Gonzales,Djimsiti e Diallo con la conferma di Radunovic in porta.
 Probabile l'ingresso di Crecco e la riconferma di Asmah con Belloni sulla corsia destra e l'infaticabile D'Angelo che dovrebbe prevalere su Paghera.In attacco Mokulu al fianco di Ardemagni.
In attesa delle formazioni ufficiali, anche il Vicenza di Lerda deve mettere a tacere le prime polemiche in casa veneta, e riscattare la sconfitta col l'Ascoli. 
Mancherà lo squalificato Adejo e l'infortunato Rizzo, al loro posto Esposito e Bellomo.
Arbitro Gianluca Aureliano della sezione di Bologna.
LE FORMAZIONI UFFICIALI :

VICENZA - Benussi,Zaccardo ( al 76 Pucino),Bogdan,Esposito,Bianchi,Urso,Signori,Vita,Di Piazza ( Raicevic) ,Siega,Cernigol( al 53 Galano). All.LERDA
A Disposizione : Vigorito,Pucino,Fontanini,Galano,Raicevic,Smith,Bellomo,Fabinho,H'Maidat.
AVELLINO - Radunovic,Gonzales,Djimsiti,Diallo,Belloni( al 52 Donkor),D'Angelo ( Crecco al 60),Omeonga,Soumarè ( al 69 Jidayi),Asmah, Mokulu,Ardemagni. All.TOSCANO
A disposizione ; Frattali, Verde,Perrotta,Paghera,Donkor,Crecco,Jidayi,Bidaoui,Camarà.
AMMONITI - al 33 Esposito, al 38 D'Angelo, al 41 Diallo, al 70 Crecco, al 71 Urso, al 75 Bianchi, 81 Vita, all'87 Siega.

ESPULSI -


RETI    - 


ARBITRO . Gianluca Aureliano della sezione di Bologna.



PRIMO TEMPO  -


Toscano conferma il trio D'Angelo,Omeonga, Soumarè. Pertanto, rispetto alla vigilia Jidayi va in panchina, mentre si affida in attacco al duo Mokulu- Ardemagni.Lerda preferisce Cernigol a Raicevic con Urso a centrocampo e Galano in panchina.
Giornata primaverile per un match atteso alla prova verità : il Vicenza per la prima vittoria in casa, biancoverdi per la prima vittoria in assoluto.
Squadre in campo con circa duecento supporters dell'Avellino.
Si inizia con calcio di inizio per il Vicenza.
Primi minuti di gioco e Avellino che appare compatto rispetto al Vicenza che gioca con Cernigol da sola punta.
Al 5 prima conclusione della gara con Ardemagni con un colpo di testa senza esito.
30 secondi dopo ancora i biancoverdi con Soumare' che dal limite mette al lato.
Ancora Avellino al 9 con Belloni che su colpo di testa di Belloni in semi acrobazia manda un pallone alto sulla traversa difesa da Benussi.
Funziona l'asse D'Angelo - Belloni ed e' sulla destra che arrivano i migliori affondi dell'Avellino.
Primi 15 minuti dell'incontro e ritmo alto.
Vicenza che sembra aver preso le contromisure e inizia ad affacciarsi nell'area biancoverde.
Nell'Avellino, Belloni ha cambiato fascia spostandosi ora a sinistra.
Ventisei minuti sul cronometro e partita agonisticamente valida.
Al 27.mo buona trama dell'Avellino con Omeonga, passaggio a Mokulu che smista a Belloni, cross a Soumare' che perde l'attimo della semi rovesciata.
Al 32 risveglio del Vicenza con l'ex nazionale Zaccardo che al termine di una concitata azione con il destro manda fuori.
Al 33 primo ammonito della gara . E' Esposito ad incorrere nel cartellino giallo.
Al 34 ZACCARDO pericolosissimo con un colpo di testa in area di rigore. Parata a mani aperte di RADUNOVIC e DI PIAZZA manda fuori.
Quattro minuti al termine dei primi quarantacinque e viene ammonito anche DIALLO.
Al 38 ammonito il capitano D'Angelo per fallo su Siega.
Al 44 ARDEMAGNI solo davanti al portiere ma una super giocata difensiva di BOGDAN salva il Vicenza .
Grande intervento del difensore veneto che ha evitato anche il rigore, ma Ardemagni e' apparso incerto nell'occasione.
Ancora ARDEMAGNI che si mangia una rete sicura: solo davanti a BENUSSI in uscita che riesce a bloccare il tiro,  ancora la punta biancoverde che di testa a porta sguarnita manda INCREDIBILMENTE fuori.
Finisce il primo tempo: occasioni da rete sprecate per l'Avellino che e' apparso più tonico e compatto. 


SECONDO  TEMPO -
Nessuna sostituzione e squadre con le identiche formazioni dei primi 45 minuti.
Vicenza che appare più incisivo negli affondi, ma l'Avellino controlla senza affanni.
Al 52 tiro di Siega dal centro dell'area ma RADUNOVIC para con sicurezza.
Al 53 problema muscolare per  BELLONI che deve uscire dal campo e viene sostituito da DONKOR.
Al 54 anche il Vicenza effettua la prima sostituzione, entra GALANO al posto di Cernigol.
Al 57 ancora incerto Ardemagni che su contropiede si allunga il pallone e viene contrastato da un difensore che rinvia.
Al 60 ancora sostituzioni: nel Vicenza Raicevic al posto di Di Piazza, nei lupi CRECCO al posto di D'Angelo.
Partita che si sviluppa con le squadre alla ricerca del risultato, ma gli attacchi appaiono spuntati.
Al 69 toscano vuole coprirsi le spalle manda Jidayi in campo al posto di uno stanco Soumare'.
Un minuto dopo, al 70 ammonito  Crecco e al 71 Urso per il Vicenza.
Al 73 si infortuna Asmah che si tiene la caviglia sinistra. L'Avellino ha già effettuato le tre sostituzioni.
Avellino in dieci, con Asmah ai bordi del campo per le cure dei sanitari.
Al 75 ammonito Bianchi per fallo su Omeonga.
Un minuto dopo Asmah rientra ma subisce ancora un fallo e lascia di nuovo il campo.
Al 76 ultima sostituzione nel Vicenza, Pucino al posto di Zaccardo.
Asmah rientra ma appare vistosamente in affanno.
Avellino che tenta di sviluppare azioni con un buon Omeonga. Una sua percussione all'81.mo viene bloccata fallosamente da Vita che viene ammonito.
All'84.mo pericolosa occasione per il Vicenza con PUCINO che su calcio di punizione manda alto sulla traversa.
All'87 ammonito Siega per proteste dopo che aveva subito un fallo da Omeoga.
Ritmo dell'incontro elevato, ma i limiti strutturali delle due squadre sono più che evidenti. 
Avellino, rispetto alle precedenti gare  meglio organizzata in difesa, ma sono troppe le occasioni CLAMOROSE perse in fase d'attacco.
Terminano i 90. Cinque i minuti di recupero concessi dall'arbitro Aureliano.
Ultimi sprazzi di gioco, squadre stanche con l'Avellino che stringe i denti per il primo punto in trasferta.
Termina l'incontro con l'Avellino che ha perso l'occasione di vincere in trasferta con tre occasioni davvero clamorose sprecate da Ardemagni.
Un punto che fa MORALE per i biancoverdi che hanno giocato con una migliore organizzazione difensiva.
Bene Omeonga e il pacchetto arretrato. Lupi comunque che nelle ultime due gare hanno perso punti importanti per il momento difficile del suo giocatore più rappresentativo.
Avellino ultimo in classifica con tre punti insieme al Perugia. Campionato strano con le tre neo promosse ai vertici del campionato. Il Cittadella che ha perso in casa con il Brescia ma in vetta grazie ai cinque successi consecutivi , seguito dal sorprendente Benevento che ha espugnato Bari con 4 reti ed e' fermo a 11 punti e con un punto di penalizzazione, e il Pisa dell'arcigno Gattuso che nonostante le vicissitudini societarie e' tra le sorprese del campionato.
Siamo alla sesta di campionato e mancano tre punti sprecati per l'Avellino. Occorre una maggiore consapevolezza e ritrovare la lucidità necessaria nelle occasioni da rete per ritrovare la serenità necessaria.

Condividi: