CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Contro il napolicentrismo, la proposta di Basso apre la stagione della politca

Contro il napolicentrismo, la proposta di Basso apre la stagione della politca

Avellino – Svincolarsi amministrativamente dalle sollecitazioni e turbolenze delle due realtà metropolitane della nostra regione, cioè Napoli e Caserta. E’ questa la provocazione di Sabino Basso, leader di Confindustria Avellino che ha trovato alcuni favorevoli e molti altri a …mugugnare. La cautela è d’obbligo, ad iniziare da Cosimo Sibilia, presidente della Provincia che nutre forti dubbi sulla capacità propulsiva di Salerno e della sua provincia, rea di scarsa organizzazione sulla gestione dei rifiuti scaricati sul territorio irpino. Per Sibilia, il ragionamento non fa una grinza, considerando che l’idea lanciata da Basso nel mezzo del caldo ferragostano, abbisogna di riflessioni e strategie condivise anche dagli altri attori irpini. Sulla stessa linea, i maggiori referenti delle sigle sindacali e i primi cittadini di Avellino, Ariano, delusi dalle prevaricazioni del napolicentrismo e da alcune scelte dei vertici di Santa Lucia. L’idea di Basso di attivare una rete per ottimizzare i servizi creando la Regione del Principato apre di fatto la stagione della politica, che per prassi consolidata, riprende a settembre con i gravissimi problemi legati al lavoro che non c’è e la crisi economica che si è abbattuta sulla nostra Nazione , ed in particolare, con effetti negativi sulle zone interne meridionali. Si passa quindi dal silenzio agostano alle iniziali proposte per risvegliare dal letargo le innumerevoli emergenze irpine. Merito di Basso, ma ora occorre avere idee chiare e volare…Alto.

Condividi: