CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

D'Alema: "Nessun accordo con il Pd.Una sinistra forte contro la sommatoria senza senso"

D'Alema:

Il leader di Mdp Articolo 1 Massimo D'Alema e' giunto in Irpinia, presso la Sala Blu del Carcere Borbonico di Avellino per delineare il percorso del nuovo movimento di sinistra. Un incontro che è servito a fissare dei paletti ben precisi, a cominciare dall'impossibilità di un dialogo con il Pd di Matteo Renzi. Articolo 1 detta la strada per la ricostruzione di una nuova sinistra che si distacca completamente dal segretario del Pd e nello stesso tempo punta ad una riaggregazione dei progressisti anche alla luce del risultato ottenuto in Sicilia dal candidato Claudio Fava.
Al tavolo dei relatori, oltre a D'Alema anche il consigliere regionale Francesco Todisco e l'eurodeputato Massimo Paolucci. Tra il pubblico il parlamentare di Sinistra Italiana Giancarlo Giordano e simpatizzanti del nuovo movimento.
Riguardo al dialogo con il Pd di Renzi, D'Alema è stato chiaro: "Non mi pare che il segretario sia interessato ad un dialogo, ma piuttosto che si muova da solo in una logica totalmente autoreferenziale. Ha annunciato che avrà il 40 per cento dei voti. Allora non ha bisogno di dialogare con nessuno".
E' questo uno dei punti del movimento: allontanarsi da Renzi e da alcune politiche ritenute sbagliate. A spiegarlo è stato proprio lo stesso D'Alema: "A noi interessano i contenuti. Noi ci siamo allontanati dal Pd per un grande dissenso rispetto alle riforme del governo, dal jobs act al referendum costituzionale, alla scuola. Una differenza sostanziale nel merito". 
Insomma una possibile alleanza sembra davvero lontana, a meno che non ci sia qualche cambiamento alla base delle politiche dem: "Il Pd è disponibile a correggere queste politiche? Se si ce lo faccia sapere, altrimenti non vedo su quale condizione si possa fare una sommatoria senza senso".
Se da un lato, dunque, un accordo con il Pd di Renzi sarebbe una "sommatoria senza senso", dall'altro Mdp Articolo 1 punta ad un accorpamento dei progressisti e di tutti coloro che ne sostengono le idee: "Noi abbiamo lanciato l’idea di una chiamata a raccolta di tutte le forze che vogliono rilanciare i valori dei progressisti in un discorso lato. Sono fiducioso che aderiranno in molti", ha spiegato D'Alema.
Dello stesso parere anche il coordinatore provinciale di Articolo 1, il consigliere regionale Francesco Todisco che ha dichiarato: "La morsa demagogica di questo Paese è stata costruita dal Pd renziano, ora dobbiamo rilanciare una visione di sinistra".
Anche Giordano ha espresso la necessità di lanciare una nuova politica di sinistra per rilanciare il Paese: "Eliminiamo i vizi: quelli moderni, come il narcisismo, e quelli antichi, come il rancore. Superiamo ogni diffidenza per dar voce ad un popolo che ne ha davvero bisogno".
Insomma la campagna elettorale in vista delle politiche sarà sicuramente agguerrita e come al solito si consumeranno divisioni all'interno degli stessi gruppi e si costruiranno nuove alleanze anche dell'ultimo minuto.

  • D'Alema:
  • D'Alema:
  • D'Alema:
  • D'Alema:
  • D'Alema:
  • D'Alema:
Condividi: