CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi

Il neo presidente frena sulle deleghe e designa Picone nuovo vice.

Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi

Prima seduta del consiglio provinciale della presidenza Domenico Biancardi. Dopo gli adempimenti dovuti all'insediamento del consiglio con l'accertamento del possesso dei requisiti dell'elettorato passivo per la carica di presidente e dei consiglieri provinciali, il giuramento del nuovo numero uno di Palazzo Caracciolo, hanno tenuto banco le dichiarazioni sulle Infrastrutture e sviluppo con l’impegno per l’Alta Capacità Napoli-Bari, ma anche per la viabilità provinciale e per il progetto della galleria del monte Partenio. Tutti presenti i dodici consiglieri eletti : Luigi D'Angelis,Franco Di Cecilia,Gerardo Galdo,Damiano Genovese,Girolamo Giaquinto, Giandonato Giordano,Caterina Lengua,Antonio Mercogliano, Rosanna Repole, Nicola Santoro, Vito Pelosi e Fausto Picone. Presenti anche  esponenti del mondo sindacale e sindaci come Cobino, Pesiri,Ciullo, De Pasquale, Di Leo, Di Cicilia, i consiglieri regionali Todisco,  Petracca e la presidente del consiglio regionale D'Amelio intervenuti sull'argomento posto all'ordine del giorno sulla tratta ferroviaria Alta Capacità Napoli- Bari ,per intenderci la Stazione Hirpinia. Sul tema della salvaguardia di un'opera determinante per lo sviluppo dell'Irpinia,- relazione di Franco Di Cecilia - con un documento approvato all'unanimità dal consiglio verrà presentato prima ai Presidenti delle Regioni Campania e Puglia, De Luca ed Emiliano e successivamente  al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. Da registrare molte assenze tra gli invitati, in particolare dei parlamentari eletti nel Collegio. Ha tenuto comunque banco l'intervento del Presidente Biancardi che al suo esordio ha elencato i temi che ispireranno il cammino per il prossimo quadriennio.  In particolare ha invitato tutti i consiglieri eletti "a dare una mano nell’interesse comune", ha frenato  sulla distribuzione delle deleghe: "Non penso di assegnarle al momento. Voglio prima capire chi intende operare su ogni determinato settore e quali sono le migliori competenze. Si partirà da zero". Ha sottolineato un maggiore impegno culturale per il territorio provinciale, e su questo tema, " mi aspetto un incontro con il Governatore De Luca e l'assessore regionale ai Beni Culturali per delineare la direttrice su cui muoverci". Poi ha aggiunto, " L'esempio creato ad Avella ( comune nel quale e' sindaco,ndr.) si può proporre su scale provinciale con l'istituzione di una Fondazione che si chiamerà Destinazione Irpinia nella quale si programmerà la promozione e l'informazione turistico - culturale del territorio con una rete informatica nella quale verranno inseriti tutti i comuni attrattori". Un presidente determinato che ha invitato tutti i consiglieri alla collaborazione operativa.Designato il nuovo Vice Presidente dell'Ente nella persona di Fausto Picone e designati i nuovi capigruppo nei consiglieri D'Angelis per Italia e' Popolare, Genovese per Prima gli Irpini,Mercogliano per Proposta Civica per l'Irpinia, Di Cecilia per Moderati per l'Irpinia. Il  Partito Democratico ha chiesto un leggero rinvio In attesa di comunicazioni ufficiali.

  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
  • Infrastrutture,proposte e sviluppo nella prima seduta dell'era Biancardi
Condividi: