CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

La politica piange la scomparsa di Giandonato Giordano

La politica piange la  scomparsa di Giandonato Giordano

E' andato via in punta di piedi per un male incurabile che non gli ha lasciato scampo. Una persona garbata, di cultura e di grande appartenenza al territorio dell'Alta Irpinia e in particolare del suo paese, Guardia Lombardi.  Giandonato Giordano e' spirato nel primo pomeriggio dopo che le sue condizioni nelle ultime ore si sono aggravate. Un combattente della politica, fedelissimo dell'on.Gerardo Bianco e un moderato convinto. Giandonato ha sempre rappresentato con stile la visione equilibrata della società, contrapponendosi con lucide analisi al potere precostituito. In passato sindaco di Guardia, giornalista e uomo di cultura, era stato eletto con Proposta Civica per l'Irpinia consigliere provinciale nell'attuale governo retto da Domenico Biancardi. Autore di numerosi libri come, "Vita da sindaco",  "Mamma Dicci'", "Sprofondo Sud",  "La nevicata del 73", "Aghi di Pino silenzi e funghi" e l'ultima sua creatura " Lettera a mio figlio sulla politica" , una sorta di testamento spirituale per mettere in guardia i giovani dai mali della politica con l'invito comunque ottimistico a scegliere una nuova stagione per realizzare il futuro nella comunità . Un testimone sereno della politica e dell'impegno civile con toni sempre signorili: Giandonato ha sempre espresso un linguaggio propositivo, sempre educativo e teso alla ricerca dei veri valori. Resta nei cuori di quanti lo hanno conosciuto, nell'amore della sua famiglia,Nadia, Alessandro e Gaetano, e nello sguardo dei suoi concittadini. Alla sua famiglia la vicinanza della redazione e della proprietà di tusinatinitaly.

MESSAGGI DI CORDOGLIO
 Le espressioni di cordoglio dell'On.Gianfranco Rotondi , per la scomparsa di Giandonato Giordano:
" Giandonato Giordano è il mio più antico amico di impegno politico nella Dc.La nostra amicizia è iniziata nel 1979,quando assieme fondammo un gruppo che fu la premessa di un impegno che abbiamo portato avanti,assieme e separatamente,per quaranta brevissimi anni.Mai in questi anni un’incomprensione,una parola sbagliata,un dubbio tra di noi.Penso che nessuno si offenda se dico che è stata la più bella amicizia nata in quaranta anni di impegno politico.Durerà ancora,spiritualmente.Purtroppo la corsa terrena di Giandonato è terminata oggi.Domani lo saluteremo nella Sua Guardia,che lo ebbe sindaco amato e simbolo di una onestà e limpidezza senza eguali".

Scomparsa Giandonato Giordano, D'Amelio: "Uomo colto, innamorato della sua terra"

"Non posso nascondere il dispiacere nell'apprendere la notizia della prematura scomparsa dell'amico Giandonato Giordano. Più volte i nostri percorsi si sono incrociati negli ultimi decenni, non soltanto in ambito politico. Perdiamo uno stimato professionista, un uomo profondamente colto, già sindaco di Guardia Lombardi e recentemente eletto consigliere provinciale, che ha sempre dato contributi interessanti al dibattito culturale e politico in Irpinia, alternando passione e una sana dose di disillusione. 
Giandonato non si è mai risparmiato nella difesa delle istanze degli abitanti della nostra Alta Irpinia, mosso da un viscerale attaccamento per questa terra di cui si sentiva figlio e dove, per citare le sue parole, "mare e pianura sono entità distanti e dove l’asprezza del territorio appenninico si confonde con le amenità degli orizzonti che si scrutano dall’alto dei cocuzzoli". Osservare l'Irpinia con i suoi occhi di innamorato sarà sempre il modo migliore per ricordarlo. Alla moglie Nadia e ai figli Alessandro e Gaetano porgo le mie più sentite condoglianze". Lo dichiara la presidente del Consiglio regionale Rosetta D'Amelio.


L'ex parlamentare on. Franco De Luca in merito alla prematura scomparsa di Giandonato Giordano:
"Con Giandonato Giordano non scompare, prematuramente, soltanto un autorevole politico irpino. Ci abbandona un uomo splendido, dotato di esemplare umanità e di vibrante sensibilità. Amico leale, giornalista, di grande talento, studioso rigoroso, amministratore pubblico lungimirante, Giandonato si cogeda silenziosamente da noi, non senza averci insegnato ad amare la vita, a lottare per i valori e, soprattutto, a difendere i più deboli". 






































Il presidente Domenico Biancardi, i consiglieri provinciali, i dipendenti tutti sono profondamente addolorati per la dipartita del consigliere provinciale Giandonato Giordano. Un lutto che colpisce l’Amministrazione Provinciale e l’intera comunità irpina.

“E’ un giorno triste – dichiara il presidente Biancardi - In questi mesi ho conosciuto una bellissima persona, onesta, perbene, di grande cultura e dalle doti umane non comuni. Aveva un amore smisurato per la sua terra d’origine e per l’Irpinia. Sin dal suo insediamento ha fornito un prezioso contributo all’azione amministrativa della Provincia. Un galantuomo che mancherà a tutti. Alla famiglia di Giandonato, ai suoi amici e conoscenti vanno le più commosse condoglianze e il nostro abbraccio”.


 


Giuseppe Di Guglielmo “Esprimo a nome del Partito Democratico irpino il dolore più sincero e profondo per la perdita di Giandonato Giordano” 
“La sua figura di uomo, di amministratore e di intellettuale ha rappresentato e rappresenterà per sempre un faro per tutta l’Irpinia.
Di lui conservo un ricordo umano forte per aver condiviso l’esperienza amministrativa. Quando fui eletto assessore alla cultura a Calitri, infatti, lui da poco aveva terminato il mandato come Sindaco di Guardia Lombardi
Abbiamo raccontato in quegli anni con il sul libro "Sprofondo Sud" la voglia di riscatto delle nostre realtà e dei giovani Irpini.

SCOMPARSA GIORDANO: ALAIA, AMMINISTRATORE ONESTO E UOMO PERBENE 

Avellino, 9 apr - "Giandonato Giordano, oltre ad essere un uomo perbene, è stato un amministratore che si è sempre distinto per preparazione, onestà e dedizione. Oggi l'Irpinia, non solo quella dei partiti e delle istituzioni, è consapevole di aver perso uno dei suoi migliori uomini politici." Lo afferma il consigliere regionale, Enzo Alaia.

"Le recenti elezioni provinciali - aggiunge Alaia - hanno consentito a me e a Giandonato di percorrere un pezzo di strada insieme. In questo periodo, particolarmente intenso della mia vita politica, ho avuto modo di apprezzare ancora di più le sue qualità umane ed intellettuali. Lo ricorderemo sempre per l'esempio positivo che ha saputo dare, non soltanto nell'amministrare la cosa pubblica, ma soprattutto per come ha dimostrato con i fatti di amare la sua terra e la sua gente."

SCOMPARSA GIORDANO, IL CORDOGLIO DI ANGELO D'AGOSTINO

Avellino, 9 apr - "La prematura scomparsa del consigliere provinciale Giandonato Giordano mi addolora profondamente. La vita politica irpina perde uno dei suoi protagonisti di maggior rilievo, un amministratore che ha saputo dare prova con i fatti di un particolare attaccamento alla sua Guardia Lombardi, all'Alta Irpinia e all'intera provincia di Avellino." 

Angelo Di Pietro

La prematura scomparsa di Giandonato Giordano è un’altra triste pagina nella storia della comunità di Guardia Lombardi, con lui se ne va un punto di riferimento morale ed etico del nostro paese.

Con Giandonato ho condiviso negli ultimi anni l’impegno politico sia all’interno di Guardia e sia in Irpinia, confrontarsi con lui sui temi di interesse sociale era sempre stimolante e costruttivo.

La sua capacità di moderazione era la sua principale abilità, riusciva sempre a conciliare tutti e creare la giusta sintesi.

Ai miei amici Alessandro e Gaetano, figli di Giandonato e alla moglie Nadia esprimo la mia piena vicinanza in questo terribile momento.”

 


Condividi: