CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Pd - Ermini ritorna ad Avellino per le nuove verifiche sul tesseramento

Pd - Ermini ritorna ad Avellino per le nuove verifiche sul tesseramento

Il commissario David Ermini farà ritorno ad Avellino lunedì prossimo, così da avviare tutte le procedure che nei prossimi mesi porteranno alla celebrazione del Congresso del Pd provinciale. Ricordiamo che nei giorni scorsi Ermini ha ricevuto dalla segreteria nazionale del Partito Democratico un mandato che ha delineato il suo ruolo da commissario tecnico a commissario politico con l'obiettivo di guidare il Pd irpino fino alle prossime elezioni.
Per tale motivo Ermini ha voluto approfondire ulteriormente la situazione politica che si prospetta nei vari Comuni così da avere un quadro più chiaro nel quale muoversi in vista del nuovo lavoro di verifica del tesseramento 2017 che, con i conseguenti ricorsi, ha rappresentato la causa principale dello slittamento dell'Assise provinciale.
Fin dall'inizio il numero dei nuovi iscritti non ha convinto Ermini: circa 3600 nuove tessere in soli due giorni con picchi a Montella, Solofra, nella  valle Caudina,Sant'Angelo dei L. e alcuni circoli del capoluogo.
Le nuove operazioni di verifica che Ermini avvierà lunedì, oltre a concentrarsi sul tesseramento, si occuperanno anche delle realtà territoriali che in alcuni casi risultano difficoltose perché i circoli non hanno una sede, alcune spesso chiuse, oppure attendono da tempo di poter eleggere un segretario.
Non si esclude, dunque, che per riportare un po' di ordine Ermini opti per lo svolgimento di un congresso in tempi brevi in alcuni centri, soprattutto quelli che vanno incontro alle elezioni amministrative.
Inoltre al commissario toccherà anche cercare di creare una coesione partitica di fronte ad un Pd profondamente frammentato. Sicuramente con l'avvicinarsi tanto delle Politiche che delle Amministrative gli animi si scalderanno e per Ermini non sarà per nulla un lavoro facile tentare una mediazione tra le parti.
Sulle tempistiche delle verifiche e sulla celebrazione del Congresso Ermini non si è pronunciato, ma ha assicurato che nulla si muoverà se prima non sarà stata fatta chiarezza sul numero dei tesserati e sulla situazione politica territoriale del partito. 

Condividi: