CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Primarie Pd, scelti i candidati per l'assemblea nazionale tra vecchi nomi e qualche novità

Primarie Pd, scelti i candidati per l'assemblea nazionale tra vecchi nomi e qualche novità

Dopo una lunga  giornata di lavori e confronti, le componenti del Pd  sono riuscite a formare le tre liste che affiancheranno  i tre candidati a segretario del Partito Democratico: Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano. Diciotto nomi, 6 per ciascuna lista che si contenderanno i sei seggi destinati ad Avellino nell’assemblea nazionale che si formerà dopo le primarie di fine mese.
Dopo una lunga trattativa incrociata con la segreteria regionale, le diverse anime del confronto congressuale hanno trovato la quadra tra vecchi nomi e qualche novità con rinunce di rappresentanti istituzionali.  Nella lista dell’ex premier Renzi al primo posto troviamo l’ex senatore Enzo De Luca, poi la presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio; a seguire il vicesindaco di Aiello del Sabato Sebastiano Gaeta della frangia vicina a Luigi Famiglietti. Al quarto posto Chiara Maffei  dell’area Martina-Del Basso De Caro. Al quinto posto Franco Iovino del Vallo di Lauro sostenuto da Roberta Santaniello e in ultima posizione la consigliera comunale di Avella Chiara Cacace. Ha rinunciato alla candidatura l'ex sindaco di Lioni, Rodolfo Salzarulo.
Della lista del ministro della Giustizia Orlando, invece, fanno parte: Gianfranco Iacobelli (capolista), seguito da Alessandra Cataldo di Atripalda, Antonio Bossone sindaco di Lauro, Assunta Di Maio di Santa Lucia di Serino, Antonio Longobardi sindacalista Fismic e Drusiana Guerriero di Avella. Nella lista Orlando si e' assistito allo scontro interno che ha visto la rinuncia del duo Franco Vittoria - Antonio Gengaro a fare un passo indietro a chiamarsi fuori dalla competizione per dare spazio all'area socialista guidata dall'onorevole Marco Di Lello.
Per la lista di Emiliano si contano: Guido D’Avanzo (capolista) ex assessore al Patrimonio di Avellino, Anastasia Grillo di Chianche, Rocco Pagliuca di Lacedonia, Filomena Costanzo di Chianche, Raffaele Mondelli del collegio infermieri irpino e Carmela De Vito di Summonte.
Le tre compagini ora attendono solo il vaglio nazionale per avviarsi poi al 30 aprile con una intensa campagna elettorale.

Condividi: