CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Progetto Pilota - De Mita: "Entriamo in una fase operativa, c'è bisogno di proposte"

Ok ai progetti del Goleto di Sant'Angelo dei Lombardi e l'Oasi di Conza della Campania

Progetto Pilota - De Mita:

Prima riunione del Progetto Pilota dopo le amministrative dello scorso 10 giugno che ha segnato dei cambiamenti in alcuni Comuni che fanno parte dell'Area Pilota. Nessun ospite in particolare, ma un incontro tra sindaci per fare il punto della situazione. Un'occasione colta dal presidente Ciriaco De Mita per spronare gli amministratori a presentare dei progetti che dovranno poi essere finanziati da Invitalia. 
"Stiamo entrando in una fase operativa importante e c'è bisogno che i sindaci facciano delle proposte", ha esordito De Mita di fronte alla platea dei sindaci, a cui hanno partecipato volti nuovi come il neo eletto sindaco di Caposele Lorenzo Melillo, di Conza della Campania Luigi Ciccone e di Rocca San Felice Guido Cipriano
Uno dei progetti su cui l'Area Pilota sta lavorando è l'avvio del distretto culturale nell'ambito del quale alcuni comuni hanno già presentato dei progetti come Conza della Campania sull'Oasi o Sant'Angelo dei Lombardi sul Goleto : in questo caso è prevista la ristrutturazione e il recupero del Goleto per una sua ricollocazione nella vita culturale del territorio; inoltre nella parte nord è stata avviata una campagna di scavi in collaborazione con la facoltà di Archeologia dell'Università di Salerno per costituire in un secondo momento un museo del Goleto. 
"Oltre al distretto museale che spero entro luglio avvieremo, ci sono anche altre iniziative su cui i comuni grosso modo hanno dei progetti avviati o pensati e spero che entro luglio si possa comunicare ad Invitalia e cominciare a fare le gare. Sono compresi anche progetti per le seggiovie, le grotte e l'utilizzo della pianura a Bagnoli ad esempio", ha spiegato De Mita che è stato l'unico, o quasi, a parlare nel corso della riunione.
"Dico a tutti che se maturano idee di realizzazione di cose rilevanti di questo tipo lo dicano e li ascolteremo. Credo che se tra di noi nasce la sollecitazione a fare, la lentezza dei processi che ci sono può essere ridotta considerevolmente. Non ho nessuna difficoltà ad incontrare gli amministratori che hanno delle idee o dei problemi, l'importante è che le proposte che si fanno vengano approvate dai sindaci. Qui non si fa niente clandestinamente: posso dire che è uno dei migliori in Italia. Le risorse ci sono, solo che si devono trovare le iniziative da incoraggiare", ha aggiunto il presidente che ha poi allargato il discorso ai servizi da rendere all'Alta Irpinia: "Dovremmo cominciare a riflettere sui servizi sul territorio. Sulla Sanità alcune cose potevano essere fatte diversamente. Sull'Istruzione invece decide la Regione, ma alcune cose si possono risolvere. Potremmo ipotizzare un'istituzione scolastica modello in un'area e credo che dovremmo concentrarci sul problema che i giovani non hanno i trasporti per arrivare a scuola". 
Poi un appello agli amministratori: "Vi chiedo solo di muovervi perché se il mutamento dell'orientramento del Governo generale rimane nella confusione in cui è ora, non si sa che fine faranno le aree pilota e quante opportunità avremo. Per la prima volta non sono in grado di capire le cose che possono accadere per questo vi dico di essere convinti delle cose che dobbiamo fare".
Qualche sindaco, a conclusione dell'intervento del presidente, ha voluto avanzare già da oggi qualche proposta. Dal rappresentante di Villamaina è arrivata l'idea di fare una sperimentazione su altri prodotti della Valle d'Ansanto, oltre al Carmasciano, per capire se abbiano qual qualcosa in più per ottenere un marchio di qualità. L'ex sindaco di Sant'Angelo dei L. Rosanna Repole delegato dal sindaco Marandino ha chiesto di tenere conto nella parte operativa del rapporto già attivo con l'Università di Portici, mentre il sindaco di Montella Ferruccio Capone ha avanzato l'idea di incrementare l'alternanza scuola-lavoro, di trasformare il Parco regionale dei Monti Picentini in parco nazionale e di deliberare sulla Zes, ossia la Zona economica speciale. - di Imma Finelli -

  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
  • Progetto Pilota - De Mita:
Condividi: