CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Rifiuti fino al 22 agosto - Il Tar Lazio respinge i ricorsi di Avellino e Caserta

Rifiuti fino al 22 agosto - Il Tar Lazio respinge i ricorsi di Avellino e Caserta

Avellino - Il Tar del Lazio, con due distinti provvedimenti, ha rigettato le richieste di sospensiva, presentate dalle province di Avellino e Caserta, rispetto all'ordinanza del 12 agosto, firmata dal presidente della Giunta regionale della Campania, Stefano Caldoro, con la quale si dispone il trasferimento di rifiuti nelle discariche di San Tammaro, Savignano Irpino e presso gli impianti Stir di Pianodardine, Casalduni e Santa Maria Capua Vetere .

La prima sezione ter del tribunale amministrativo laziale, dopo una audizione delle parti questa mattina, ha ritenuto di non accogliere l'istanza dei legali della Provincia di Avellino di bloccare l'efficacia dell'ordinanza, motivata da "preminenti esigenze di tutela della salute e incolumita' pubblica", e ha fissato per la trattazione della causa la data del 14 settembre prossimo, prescrivendo alla Regione di effettuare gli accertamenti per documentare la disponibilita' di volumetria nella discarica di Savignano Irpino. Dunque fino al 22 agosto, i rifiuti delle province di Napoli e Salerno potranno andare negli sversatoi sopracitati alimentando nuove polemiche e preoccupazioni nelle province di Avellino e Caserta.

Condividi: