CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Ripescati e paracadutati: rientrano Piero De Luca, Minniti,Siani, Pittella. Pd campano, dimissioni "congelate" della Tartaglione

Ripescati e paracadutati: rientrano Piero De Luca, Minniti,Siani, Pittella. Pd campano, dimissioni

Dopo l'ufficializzazione dei risultati dei Collegi che hanno visto prevalere soprattutto al Sud il Movimento 5 Stelle, ora sono arrivati anche i risultati relativi ai collegi proporzionali che hanno assegnato 5 seggi per la Camera e 6 seggi per il Senato. In Irpinia i tre seggi dei collegi uninominali sono andati tutti ai pentastellati: Michele Gubitosa e Generoso Maraia per la Camera e Ugo Grassi per il Senato.
Per quanto riguarda il Collegio proporzionale alla Camera  2 seggi sono andati ad altri due grillini, l'uscente Carlo Sibilia e l'avvocatessa Maria Pallini. Con loro Cosimo Sibilia capolista di Forza Italia e Umberto Del Basso De Caro capolista del PD. 
Piero De Luca ripescato  nella notte dal  Viminale entra alla Camera in quota proporzionale come capolista del Pd a Caserta.
Il "paracadute" e' scattato dopo la clamorosa sconfitta nel collegio uninominale di Salerno dove il figlio del governatore della Campania è finito terzo con il 23 per cento dei consensi.
Nulla da fare per Camilla Sgambato, seconda nel listino della Camera dietro a De Luca, e per Stefano Graziano, presidente del Pd campano e consigliere regionale. 
Il Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli e il Ministro Marco Minniti, invece, sono stati eletti con il sistema proporzionale. Eletti anche il sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore, il pediatra Paolo Siani, il consigliere regionale della Campania Raffaele Topo .
Al Senato è scattato un seggio per Valeria Fedeli, per l’eurodeputato Gianni Pittella e per Matteo Renzi che, tuttavia, poiché già eletto nell’uninominale in Toscana, lascerà il posto alla parlamentare uscente Valeria Valente.
Invece la segretaria regionale del Pd Assunta Tartaglione, anche lei candidata al proporzionale alla Camera ma non eletta, che in un primo momento si era dimessa dall'incarico, ha congelato le dimissioni in attesa della direzione regionale che si terrà il 16 marzo. Un percorso "renziano" che alimenta ancor di più la tensione nel Partito Democratico che a Napoli e provincia ha perso altri 6,5 punti.

Spera ancora nell’elezione Eva Avossa, vicesindaco di Salerno seconda nel listino dietro Marco Minniti. Tra i big eletti paracadutati a Palazzo Madama anche Gianni Pittella, che chiude la porta ad Angelica Saggese. Per quanto riguarda i 5Stelle con più eletti che candidati, beneficeranno di un bonus ripescaggio Fabio Di Micco al Senato e tre tra Aniello Nazaria, Pasquale Maglione , Mirella de Benedictis e Michela Rescigno alla Camera. Di fatto, di tutti i cinquestelle candidati nei listini in Campania, soltanto uno potrebbe restare fuori dal Parlamento. Tra gli alleati del centrodestra , la Lega brinda all’elezione di Pina Castiello e Gianluca Cantalamessa alla Camera e Claudio Barbaro  al Senato, mentre Fratelli d’Italia parla salernitano con la conferma di Edmondo Cirielli a Montecitorio e la prima volta di Antonio Iannone a Palazzo Madama.

Condividi: