CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Sant'Angelo dei L. - Cennamo e Roberti , " In democrazia si costruiscono ponti "

Impegno dell'europarlamentare per la riapertura dei tribunali soppressi

Sant'Angelo dei L. -  Cennamo e  Roberti ,

 

 

Si è tenuto ieri pomeriggio a Sant’Angelo dei Lombardi un convegno organizzato dal circolo locale del Partito Democratico Moro-Berlinguer, riguardante tematiche europee-nazionali e locali.

Relatore di eccezione l’europarlamentare Franco Roberti, cittadino onorario santangiolese, eletto nella circoscrizione meridionale lo scorso Maggio.

Sono intervenuti  alla conferenza: il segretario del circolo Pd  Michele Policano, il primo cittadino Marco Marandino, la consigliera provinciale Rosanna Repole, l'ex deputato Luigi Famiglietti  Aldo Cennamo, commissario  Provinciale Pd.   L’introduzione, affidata al segretario della sezione santangiolese,ha toccato temi di primaria importanza per quanto concerne le azioni che il Partito potrebbe sperimentare in questa fase politica.

Policano ha affermato convintamente l’obbligo di combattere populismo e sovranismo attraverso azioni mirate, partendo dal coinvolgimento della cittadinanza, cercando altresì di sensibilizzare i giovani all’europeismo e alle politiche europee in generaleL’incontro ha trattato tematiche eterogenee; si è parlato di Europa ma non di breve trattazione l’argomento dei dissidi all’interno del partito democratico su scala locale-provinciale e nazionale. Su tale punto, ha affermato la consigliera Repole: “ Vi è un’anomalia in questa amministrazione comunale, maggioranza e opposizione (entrambe targate pd) combattono una guerra che non genera profitti mentre l’imperativo dovrebbe essere quello di perseguire obiettivi  utili alla comunità, seppur all’insegna delle diverse opinioni e della dialettica politica.” Della stessa opinione il commissario Cennamo, che ha ribadito l’importanza di un PD unito e propositivo ma, in modo sornione sorvolando sul caso locale, ha ribadito invece l’obbligo di conquistare il partito degli astenuti che in questi anni sta decidendo le sorti della politica italiana.

L’intervento del commissario provinciale ha evidenziato la volontà effettiva del PD (su scala locale e  nazionale) di porre in essere politiche attive  per creare un’Europa unita e solidale affinché possa essere permeato un destino identitario europeo, volto alla conquista dei diritti sociali e al blocco della desertificazione e dello spopolamento.

Il punto focale della conferenza è giunto con l’intervento dell’onorevole Franco Roberti;

dal ruolo del parlamento europeo, alla lotta alle mafie, dalla corruzione ai sistemi di monitoraggio e meccanismi di follow- Up relativi  previsti dalle istituzioni europee  (es. GRECO-Consiglio d’Europa), dall’immigrazione ai finanziamenti della nuova programmazione della commissione europea.

Queste le tematiche analizzate e presentate ai molti uditori presenti tra cittadini comuni ed esponenti politici intervenuti in sala alla manifestazione targata PD.

L’eurodeputato ha manifestato la sua vicinanza e il suo affetto nei confronti della cittadinanza santangiolese, avendo maturato una profonda conoscenza del territorio da quando negli anni 80 ricoprì il ruolo di magistrato presso il Tribunale di Sant’Angelo dei Lombardi.

Proprio sui tribunali (soppressi a seguito riforma del 2012,su richiesta della consigliera Repole e del sindaco Marandino, l’ex procuratore nazionale antimafia ha riportato la sua intenzione e quella del PD di perseguire la via della lotta politica per la riapertura dei presidi locali.

L’onorevole Roberti, ha concluso il suo intervento affermando:“Cercherò di mantenere gli impegni presi, di informare, raccogliere istanze dai cittadini e per i cittadini. Io sono un democratico e in democrazia bisogna costruire ponti. Mi spenderò per la crescita del nostro paese all’insegna della coesione europea.“ - redazione@tusinatinitaly.it

  • Sant'Angelo dei L. -  Cennamo e  Roberti ,
  • Sant'Angelo dei L. -  Cennamo e  Roberti ,
  • Sant'Angelo dei L. -  Cennamo e  Roberti ,
  • Sant'Angelo dei L. -  Cennamo e  Roberti ,
Condividi: