CERCA

Fondazione Officina Solidale Onlus
Vetrina

Todisco ritorna in Consiglio regionale: "Il centro della mia azione è l'Irpinia"

Todisco ritorna in Consiglio regionale:

Da questa mattina il rappresentante di "Articolo Uno" Francesco Todisco è stato reintegrato in Consiglio regionale, in sostituzione di Carlo Iannace che è stato sospeso dalla sua carica per effetto della Legge Severino, in seguito all'inchiesta "Welfare" che lo ha visto coinvolto.
Qualche settimana fa è stato accolto il reclamo presentato da Todisco contro la decisione del Tribunale di Napoli di reintegrare nell’assise regionale Carlo Iannace, nonostante la sospensione in atto. Da oggi, dunque, Todisco è nuovamente consigliere regionale.
Todisco ha affidato la propria soddisfazione ad un post su Facebook: "Da questa mattina, in applicazione della legge Severino, così come stabilito con ordinanza dal Tribunale di Napoli, ritorno a svolgere le funzioni di Consigliere regionale della Campania. Ho accettato con sacrale rispetto le precedenti pronunce giurisdizionali e con il medesimo rispetto accolgo questa ordinanza che ribadisce la funzione di questa legge a tutela delle Istituzioni. D'altronde, la democrazia rappresentativa, fra gli altri, conosce due elementi essenziali, il consenso e le norme che ne disciplinano forme e funzioni: il primo senza le seconde priva la democrazia della sua stessa essenza", spiegato Todisco che ha continuato: "Rientro in assise con la responsabilità di chi è consapevole delle questioni da affrontare. Questioni importanti che necessitano di impegno e visione. Chiaramente, al centro della mia azione c'è l'Irpinia, il cui destino è inscindibilmente legato a quello della Regione Campania e del Mezzogiorno. Allo stesso tempo, mi farò carico di rappresentare gli ideali e le istanze di Articolo Uno-Mdp. In questi mesi il mio impegno non si è mai interrotto. È proseguito in altre forme e in altri luoghi, sostenuto dai compagni di sempre. Con loro è proseguito e proseguirà in questa esperienza. Con loro che, in questa difficile stagione, hanno continuato a mettere la faccia per gli ideali di una sinistra radicale nella rappresentanza delle istanze dei più deboli e riformista nella capacità di cambiare in meglio la realtà".

Condividi: